Meditazione del Respiro. Pratica Guidata.

Oggi inauguriamo una nuova rubrica del podcast, dove parleremo di Meditazione e Mindfulness.
Sì la meditazione è molto utile per combattere lo stress, in particolare in questo periodo ormai lungo un anno dove stiamo vivendo tutti un enorme stress dovuto alla paura del virus, al cambio di abitudini lavorative, esistenziali, familiari, sociali. Lo stress è un pericolo subdolo perché di per sé non è una patologia, nel breve periodo non ne avvertiamo i sintomi ma agisce in sordina, altera i nostri normali ritmi, e alla lunga il nostro sistema nervoso autonomo può impazzire alterando le nostre normali funzioni fisiologiche. Potremmo avvertire un tensione fisica o emotiva costante, difficoltà a prendere sonno, con risvegli notturni, cambi repentini di umore, respiro corto, sensazione di ansia, facilità a stancarci, scarsa energia, sonnolenza diurna, difficoltà a digerire cibi che prima non ci davano problemi e così via. E la cosa peggiore è che potremmo scambiare questi sintomi per problematiche indipendenti dallo stress e quindi le cure che proveremo non porteranno i risultati sperati. A prescindere dal Covid19 lo stress è il male di questi tempi e sempre più spesso mi accorgo che il più grande problema di chi si rivolge a me per dimagrire, per ridurre dolori, per mettere su muscoli, non è l’alimentazione o l’allenamento ma proprio la gestione dello stress. Il quale può causare mancati dimagrimenti, problemi circolatori, dolori cronici e molti altri fastidi. Per questo motivo in molti casi mi concentro su un lavoro respiratorio, cerco di liberare il muscolo diaframma, lavoro sullo sblocco delle fasce connettivali e solo dopo inizio a lavorare sulla tonificazione generale attraverso lavoro aerobico e anaerobico. Anche l’alimentazione disordinata può essere causa o effetto dello stress, perché spesso si scarica sul cibo, stress, malinconia e infelicità.
Una pratica spesso trascurata in questi casi è proprio la meditazione che può aiutare sia a identificare il problema sia a risolverlo. Purché non si abbia la convinzione che la meditazione svolga un ruolo magico come molto spesso mi capita di osservare guardandomi in giro e osservando pratiche meditative o di mindfulness come va di moda chiamare oggi la meditazione che nulla fanno per migliorare la salute nervosa del praticante. In questa rubrica proporrò delle pratiche guidate di meditazione, partendo da esercizi facili facili per arrivare a pratiche sempre più complete. Come ogni altra forma di allenamento non si deve avere fretta di raggiungere un risultato specifico ma a maggior ragione per la meditazione ci si deve godere il viaggio.
Già in questa prima puntata introduttiva vi guiderò nell’esecuzione di una pratica di circa dieci minuti e che potrete riascoltare ogni volta che vorrete praticare saltando completamente questa introduzione, grazie alla funzione capitoli che offre il podcast se lo ascoltate attraverso l’applicazione Spreaker che vi consiglio perché potete anche commentare le puntate direttamente sull’applicazione ed è completamente gratuita oppure potete riascoltarla direttamente dal sito bodymindtraining.it alla voce podcast. Così avrete sempre la mia guida per praticare in maniera corretta, senza dover cercare ogni volta il punto in cui inizia l’esercizio.
In tutte le altre app trovi l’esercizio al minuto: 7.07

Ricordate di iscrivervi al Podcast dall’applicazione che state usando per ascoltarci e se volete mettete cinque belle stelle di valutazione. Anche una recensione scritta laddove possibile non sarebbe per noi superflua. Grazie!

Se siete allergiche o allergici alle app per ascoltare Podcast potete ascoltarci direttamente da questo link: https://cutt.ly/BMTPodcast qui trovate tutte le puntate e potete ascoltarle quanto volete, senza iscrizione o senza dover scaricare altro.
Iscrivetevi al mio canale Telegram per sapere in anticipo quando esce ogni nuova puntata del Podcast, per fare domande a me o ai nostri ospiti (anche con audiomessaggi che saranno trasmessi durante la puntata) o per commentare le puntate: https://t.me/BodyMindTraining

Qualcuno, appassionato di tecnologia audio, mi chiede quali strumenti usi per realizzare il Podcast.
Ecco l’attrezzatura che utilizzo per registrare:
Microfono dinamico Rode Procaster: https://amzn.to/32Ce4Gf
Secondo microfono dinamico per ospiti: Shure SM 58: https://amzn.to/2Da7zSt
Mixer digitale Rode Rodecaster Pro: https://amzn.to/2YKeQA0
Cavo microfonico X-Lead Serie Platinum (made in Italy e connettori Neutrik): https://amzn.to/3gNdb2V
Premplificatore/compressore microfonico: Dbx 286s https://amzn.to/2HbpcDc
Cavo tra pre e mixer: Mogami 2534 Quad: https://amzn.to/3jqRBCK
Cuffie chiuse registrazione: Beyerdynamic DT 770 Pro: https://amzn.to/3jCOHez
Cuffie semi aperte postproduzione: AKG K240 Studio: https://amzn.to/3nYP2uX
Asta microfonica da tavolo: Neewer https://amzn.to/35bDI5W
Se intendi acquistare qualcuno di questi prodotti non esitare a contattarmi per avere informazioni sulle caratteristiche e le modalità d’uso, e se acquisti su Amazon ti prego di acquistare usando questi link, mi riconosceranno qualche centesimo sul tuo acquisto che potrò destinare ad aggiornare l’attrezzatura dello studio ma il prezzo che pagherai tu non subirà aumenti. Grazie.
A risentirci presto,
Marco Caponera BodyMind Trainer

PS: I contenuti e i suggerimenti espressi nel podcast si intendono a scopo divulgativo e non sostituiscono il parere del medico o dello specialista.

© Tutti i diritti sono riservati!

Ascolta le altre puntate